Microcentrali Idroelettriche

Le Microcentrali Idroelettriche sono adatte a trasformare l’energia di piccoli corsi d’acqua in preziosa elettricità in modo pulito e rispettoso dell’ambiente. Sono la soluzione ideale per disporre di energia elettrica in mancanza della rete elettrica di distribuzione. E’ inoltre possibile realizzare microcentrali idroelettriche specifiche per funzionare in parallelo alla rete, allo scopo di integrare la distribuzione per rivendere l’energia. I sistemi di energia idraulica operano in regolazione automatica a potenza costante. Il gruppo turbina-generatore trasforma l’energia idraulica in energia elettrica in modo costante, continuativo, indipendentemente dalle richieste degli utilizzatori elettrici.
Un sistema elettronico di regolazione provvede a controllare, istante per istante le condizioni di carico degli utilizzatori ed a deviare su dei sistemi dissipativi l’energia non direttamente utilizzata. Tale energia può essere recuperata sotto forma di calore, sia per il riscaldamento diretto dei locali, sia per riscaldare l’acqua per scopi igienico-sanitari. Si realizza così un sistema di cogenerazione, ossia di produzione di energia elettrica e di energia termica.
Il sistema di regolazione è composto da elementi modulari che si adattano a qualsiasi tipo di impianto e di potenza elettrica generata. E’ prevista una regolazione secondaria, con azionamento manuale, che permette di operare sulla portata dell’acqua per adattare la turbina ad eventuali variazioni stagionali della portata.
L’installazione, il collegamento, la messa in esercizio e la manutenzione delle Microcentrali Idroelettriche non richiedono la presenza di personale tecnico specializzato. Un installatore elettrico ed un idraulico, con l’ausilio della relativa documentazione tecnica sono ampiamente in grado di provvedere all’avviamento degli impianti che, peraltro, non richiedono alcuna taratura specifica.
Per conoscere la potenza resa da una Minicentrale Idroelettrica è indispensabile conoscere i dati fondamentali relativi al salto o dislivello realizzabile ed alla portata d’acqua disponibile. Intersecando le ascisse che riportano il salto espresso in metri, con le ordinate che riportano la portata espressa in litri al secondo, il punto risultante si troverà tra diverse fasce diagonali indicanti la potenza elettrica generata, espressa in kW. Le aree colorate evidenziano i possibili punti di funzionamento dei diversi modelli standard disponibili.

STANDARD DI FABBRICAZIONE

I commenti sono chiusi.